I ragazzi della tettoia

Succede che si inizia a lavorare anche a 15 anni.
Alla Tettoia. Nel 1951. Nel 1964. Nel 1970.
Magari per non fare il mestiere che aveva pensato per te tuo padre.
O per continuare la tradizione di famiglia.

Succede che in quegli anni l’italiano
è quello dei dialetti,
ma per comprare ci si capiva lo stesso.

E succede che il lavoro è fatica, sveglie presto,
e freddo e stanchezza.
Ma anche la passione di una vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto